Compie 46 anni il laminatoio vergella di Osoppo del Gruppo Pittini

46 anni fa, il 12 ottobre 1971, entrava in funzione il primo laminatoio vergella di Ferriere Nord.

Il primo impianto di laminazione vergella del Gruppo Pittini è stato progettato ad Osoppo nel 1970. L’avviamento dell’impianto, progettato dalla Danieli S.p.A., è datato settembre dell’anno successivo, e l’inizio delle prove di produzione è del 12 ottobre 1971. Impiegando nel complesso circa 50 dipendenti su due turni giornalieri di otto ore, in meno di sei mesi raggiunse una produzione settimanale di oltre 2.000 tonnellate di tondi in fasci, da Ø 6 ÷ 12 mm.

 

L’impianto era alimentato dalle billette prodotte all’acciaieria SIMO di Monfalcone, realizzata in collaborazione con la Danieli che produceva con due forni da 25 t; con sezione da 115 x 115, di lunghezza 3000 mm e peso attorno ai 300 Kg. Il prodotto finito era costituito da vergella destinata alla trafilatura, tondi lisci per cemento armato e tondi nervati per cemento armato.

 

 

L’ impianto che era stato realizzato con le migliori tecnologie disponibili del tempo, oggi si presenta completamente rinnovato. Negli anni sono stati continui i revamping per continuare ad essere, grazie alla continua partnership con Danieli, tra i laminatoi vergella più innovativi al mondo.