PolynSPIRE

Home » Il Gruppo » Ricerca e Sviluppo » PolynSPIRE

PolynSPIRE: dal riciclo della plastica alla produzione d’acciaio

PolynSPIRE è un progetto europeo supportato dal programma quadro per la ricerca e l’innovazione HORIZON2020 con l’obiettivo di individuare nuovi processi di riciclo chimico e meccanico di plastiche da rifiuti urbani e industriali più economici e sostenibili. Al progetto partecipano 22 partners tra aziende e centri di ricerca europei, che stanno studiando nuovi processi di riutilizzo della plastica per inviarla a riciclo attraverso attività di depolimerizzazione, ottenimento dei monomeri di base e produzione di nuovo di prodotti.

Polynspire prevede tre aree di ricerca.

  • riciclo chimico mediante microonde e catalizzatori magnetici al fine di recuperare monomeri e additivi con valore economico, quali fibre di vetro e di carbonio;
  • additivazione e irradiazione ad alta energia per migliorare la qualità delle plastiche rigenerate;
  • valorizzazione dei rifiuti plastici come combustibile nell’industria dell’acciaio.

Quest’ultima area tocca più da vicino il Gruppo Pittini. La plastica può essere riciclata e rigenerata per un numero finito di cicli, la frazione non riutilizzabile proveniente dalla raccolta differenziata è stata oggetto di valorizzazione e trasformazione in polimeri. Il progetto ha come scopo la realizzazione di un prototipo di iniettore che consenta l’uso all’interno del forno elettrico (EAF) di questi polimeri come comburente in sostituzione del carbone fossile, riducendo in modo sensibile le emissioni di Co2. In questo modo, il nostro processo riutilizza un materiale a fine vita in sostituzione del carbone fossile e lo valorizza in un’ottica di economia circolare.

loghi progetto di ricerca Polynspire