Miglioramento continuo della qualità con il nuovo forno elettrico dell’acciaieria di Osoppo

Negli stabilimenti di Ferriere Nord ad Osoppo è stato installato un nuovo forno ad arco elettrico, con dimensioni geometriche aumentate rispetto al precedente.

L’attuale diametro di 6.8m sarà allargato a 7.1m, permettendo un processo a due ceste ed una maggiore flessibilità operativa, restando al contempo invariate le dimensioni di spillatura di 148 tonnellate di acciaio liquido, con importanti risultati in termini di ottimizzazione dei cicli di produzione.

Gli investimenti impiantistici in questa acciaieria del Gruppo Pittini sono iniziati nel 2013 con la prima fase di revamping, al quale è seguita, dal 2015 e negli anni successivi, una seconda fase contraddistinta da continui aggiornamenti tecnologici. Sono state apportate modifiche agli impianti a valle dell’impianto di fusione con la sostituzione della torretta di colata continua, l’aumento del volume della siviera, la modernizzazione del sistema di movimentazione materiali ed un maggiore livello di automazione per il forno di affinazione. Nel 2017, l’ammodernamento del parco rottame con la copertura della baia sud e l’installazione di una nuova gru di carico, hanno rappresentato un ulteriore passo in avanti in termini di risultati globali, potenziando la corretta gestione della carica del forno. Scelte attente basate sulla profonda conoscenza del processo hanno permesso allo stabilimento di Osoppo di essere leader di mercato nella produzione di acciaio da costruzione, raggiungendo performance ottimali non solo in termini di efficienza ma anche d’impatto ambientale grazie ad una precisa e intelligente gestione dell’energia chimica ed elettrica.