Storia

Home » Il Gruppo » Storia

Guardare al futuro è la linea guida della nostra storia, dei nostri valori e della nostra missione, perché chi guarda avanti non rimane indietro.

1955

Dopo un periodo iniziale dedicato al recupero e al commercio di rottami ferrosi, il Cavaliere Andrea Pittini con spirito pionieristico installa una prima trafileria a Gemona.

1961

Trasferitesi nella nascente zona industriale di Rivoli di Osoppo, le Metallurgiche Pittini, avviano per prime in Italia la produzione di tralicci. Questo prodotto contribuirà a rivoluzionare il mondo edile con l’inizio dell’industrializzazione e prefabbricazione delle costruzioni avviando il paese negli anni di boom economico. Qualche anno dopo la produzione è estesa anche alle reti elettrosaldate.

1971

Progettato come uno dei più moderni ed efficienti laminatoi dell’epoca, nell’ottobre 1971 viene avviata ad Osoppo la produzione di vergella per acciai da costruzione. La produzione settimanale superava le 2.000 tonnellate. Inizia il processo di controllo del ciclo produttivo per garantire l’affidabilità dei propri prodotti.

1975

A metà anni Settanta si conclude a monte la verticalizzazione del processo produttivo, garantendo così il completo controllo del processo. Grazie al know-how interno, nell’aprile 1975 viene spillato il primo acciaio prodotto in quella che è ancor’oggi una delle più innovative e performanti acciaierie elettriche europee.

1976

Il 6 maggio 1976 un violento terremoto distrugge gli impianti del gruppo e provoca diverse vittime. Lo spirito di resilienza di tutti i collaboratori permette all’indomani di questo tragico evento, l’inizio della ricostruzione e la ripartenza dell’azienda in tempi brevi. Si installa un nuovo laminatoio vergella con le migliori tecnologie disponibili. Questa esperienza segnerà lo spirito di tutti collaboratori dell’azienda e forgerà lo spirito e la volontà di ripartire dopo ogni ostacolo.

1982

La visione del gruppo di integrazione degli impianti produttivi si concretizza con la SIAT negli anni Settanta, alla quale segue nel 1982 l’entrata nel Gruppo della Pittarc, dedita alla produzione di fili per saldatura. L’obiettivo è ampliare il portafoglio di soluzioni affidabili anche nel settore meccanico e acquisire know-how in tutte le fasi del processo produttivo.

1990

L’acquisizione de La Veneta Reti e l’installazione del laminatoio barre permettono al Gruppo Pittini di ampliare il portafoglio delle soluzioni per l’edilizia. Pittini diventa un partner affidabile nel settore delle costruzioni contribuendo con i suoi acciai alla realizzazione di importanti opere infrastrutturali in Italia ed all’estero.

1997

Da sempre impegnato nel campo della ricerca di soluzioni e prodotti per l’edilizia antisismica, il Gruppo introduce nel 1997 il primo acciaio ad alta duttilità per il rinforzo del cemento armato – HD® – prodotto che rivoluziona il mondo delle costruzioni anticipando le prescrizioni nel campo degli acciai antisismici.

2002

Nel 2002 Ferriere Nord avvia il primo impianto al mondo per la produzione di tondo in rotolo laminato a caldo JUMBO. Un prodotto che cambierà il modo di utilizzare e movimentare il tondo in barre riducendo spazi logistici e tempi di produzione per i propri partner.

2003

Il Gruppo Pittini inaugura Officina Pittini per la formazione, una delle prime Corporate School nate in Italia.
L’importanza della formazione e della crescita professionale di tutti i collaboratori del Gruppo è obiettivo per continuare ad investire in innovazione.

2007

L’acquisizione di Kovinar in Slovenia e di BSTG in Austria nel 2013, stabilimenti specializzati nella produzione di reti elettrosaldate, consentono al Gruppo Pittini di diventare leader nel mercato europeo.
La vicinanza di questi impianti ai principali mercati di sbocco del Gruppo permette una maggior vicinanza per seguire al meglio i propri partner.

2015

L’impianto JUMBO viene completamente rinnovato nel 2015 per consentire la produzione di tondo per cemento armato in rotoli fino ad un peso di 5 ton. Ancora una volta è il primo impianto al mondo in grado di produrre rotolo laminato a caldo di queste dimensioni incontrando le esigenze dei propri partner per la lavorazione dell’acciaio.

2016

Avviato nello stabilimento veronese, acquisito l’anno precedente, il progetto Masterplan, che consiste nel rinnovamento dell’impianto fusorio e la costruzione di uno dei più innovativi e performanti laminatoi per la produzione di vergella nel mondo.

2018

Lancio della nuova immagine del Gruppo Pittini. Dopo un lungo processo segnato da continue innovazioni è nata l’esigenza di comunicare i cambiamenti avvenuti a tutti i propri partner e per continuare ad essere all’avanguardia e costruire assieme un domani migliore.