#BeAhead

Scopri come vengono impiegati i nostri prodotti e il nostro modo di fare innovazione

21.10.2020

Una barriera antirumore innovativa e con un’anima sostenibile

Un prodotto, nato dagli scarti di lavorazione dell’acciaieria, diventa il protagonista di grandi opere infrastrutturali.

Innovative barriere antirumore in calcestruzzo di argilla espansa, per proteggere i centri abitati dall’inquinamento acustico della A4, una delle più importanti arterie stradali che attraversa il Nord Italia, da ovest a est.

Durante i lavori di allargamento tra Quarto d’Altino e San Donà di Piave, il traffico intenso, che coinvolge soprattutto i mezzi pesanti, ha richiesto l’utilizzo di una soluzione appropriata, per quanto riguarda l’assorbimento dei rumori, in particolar modo sui nuovi rilevati in vicinanza dei piccoli agglomerati di case, distribuiti lungo il tratto gestito da Autovie Venete.

Nella realizzazione di opere infrastrutturali strategiche, infatti, sempre maggiore attenzione è rivolta alla compatibilità con il territorio circostante. Per questo motivo, nel caso delle autostrade, l’insonorizzazione è un elemento fondamentale. La barriera antirumore, che è stata applicata su entrambi i lati per una decina di chilometri, è costituita da pannelli prefabbricati in cemento armato e piastre fonoassorbenti di calcestruzzo di argilla espansa.

Una soluzione che, grazie alla stratigrafia e alla conformazione geometrica della superficie, ha proprietà assorbenti elevate e un’anima sostenibile.

Dal Gruppo Pittini è venuto un importante contributo, sia in termini di efficienza produttiva che nell’ottica della sostenibilità. Il prodotto Granella®, infatti, ottenuto dai residui della produzione di acciaio, è utilizzato come aggregato artificiale nella realizzazione di manti bituminosi, di misti cementati e di conglomerati cementizi.

Si tratta di un autentico esempio di economia circolare, un prodotto derivato da un sistema di recupero e valorizzazione di un materiale industriale, che viene introdotto in un’altra filiera produttiva, diventando quindi una risorsa preziosa.

Inoltre, l’utilizzo di materiale riciclato come la Granella® permette di certificare i manufatti all’interno dei CAM, Criteri minimi ambientali, per l’edilizia.