L’ADDIO AL CAV. ANDREA PITTINI

La famiglia Pittini ed i collaboratori dell’omonimo Gruppo industriale sono in lutto per la scomparsa de Cav. Andrea Pittini, presidente onorario e fondatore del Gruppo Siderurgico. Andrea Pittini, instancabile lavoratore ed illuminato imprenditore, si è spento all’età di 85 anni.

Andrea Pittini nacque a Gemona il 1° novembre 1930. Al termine del secondo conflitto mondiale, giovanissimo, iniziò un’attività di raccolta e commercio di rottami ferrosi recuperando i residuati bellici per poterli rivendere alle fonderie ed acciaierie dell’epoca. Nella prima metà degli anni ’50 avviò una prima attività industriale con un impianto di trafilatura. Agli inizi degli ‘60 fu tra i fondatori della zona industriale di Rivoli di Osoppo, dove le Metallurgiche Pittini producevano, prime in Italia, tralicci e reti elettrosaldate.

Nei primi anni ’70 diede l’avvio ad un processo di sviluppo e verticalizzazione a monte del processo produttivo con l’installazione del primo laminatoio vergella nel 1970 ed in seguito con l’avvio dell’acciaieria elettrica nel 1975. Nel giro di pochi anni si passò così, con una serie di investimenti impiantistici, da una dimensione quasi “artigianale” alla realizzazione di uno dei più moderni complessi siderurgici europei.

Il programma di crescita non si fermò nemmeno durante i tragici momenti del terremoto che devastò il Friuli nel maggio 1976. In quel drammatico frangente, che seminò morte e distruzione, le aziende del Gruppo diventarono un punto di riferimento per gli abitanti dei paesi martoriati dal sisma.

Negli anni il Cav. Pittini è riuscito a creare un complesso siderurgico che, per dimensioni, caratteristiche dei prodotti ed elevati contenuti tecnologici, si è affermato in tutto il mondo. Sono sorte le acciaierie di Osoppo e Potenza, i reparti di trafilatura e di elettrosaldatura in Italia ed all’estero, le produzioni di trafilati e laminati per la meccanica e recentemente le Acciaierie di Verona.

Andrea Pittini è stato fondatore dell’omonimo Gruppo nel quale ricopriva la carica di Presidente Onorario. Tra le diverse cariche ricoperte è stato anche Presidente dell’Associazione Industriali di Udine, Presidente di Confindustria Friuli Venezia Giulia e Presidente della Federazione Italiana delle Industrie Siderurgiche Associate. In sede comunitaria è stato membro del Comitato Consultivo per l’Acciaio (CECA).

La sua determinazione e dinamismo nel mondo del lavoro lo portò a ricevere dal Presidente Sandro Pertini il titolo di Cavaliere del Lavoro nel 1979 e la sua profonda conoscenza gli valse nel 2002 la laurea “honoris causa” in Ingegneria meccanica.

Le esequie si terranno presso gli Stabilimenti del Gruppo in Zona Industriale Rivoli di Osoppo il giorno 17 ottobre alle 14:30, con ingresso adiacente alla Palazzina Direzionale (lungo SR463). La camera ardente allestita in questa sede sarà aperta dalle ore 10:00. La sepoltura avverrà in forma strettamente privata.

In tale occasione gli impianti produttivi di tutte le aziende del gruppo osserveranno un fermo di 24 ore.

Si ringraziano anticipatamente quanti vorranno onorare la cara memoria.

Il Presidente
Federico Pittini