Standard ambientali, Acciaierie di Verona ottiene la registrazione EMAS

Conclusi i processi di ispezione e di convalida, Acciaierie di Verona, parte del Gruppo Pittini dal 2015, ha ottenuto nel corso del mese di ottobre 2020 l’inserimento del sito nel registro Europeo EMAS: la comunicazione è stata data nei giorni scorsi dalla Sezione EMAS Italia del Comitato per l’Ecolabel e l’Ecoaudit. La riconosciuta conformità a questo protocollo volontario, promosso dalla Comunità Europea e riguardante l’intero sistema produttivo dello stabilimento, attesta tra l’altro che l’azienda ha adottato un rigoroso sistema per accertare, documentare e migliorare le proprie prestazioni ambientali e per fornire al pubblico e ad altri soggetti istituzionali informazioni esaustive sulla propria gestione ambientale.

L’EMAS nasce infatti proprio con l’obiettivo di promuovere la consapevolezza e lo sviluppo di politiche di gestione degli impatti sull’ambiente volte ad uno sviluppo economico sostenibile, valorizzando il ruolo e le responsabilità delle imprese nel monitorare le proprie performance.

“Il sistema di gestione ambientale richiesto dal severo standard EMAS -spiega il Gruppo Pittini – è basato sulla norma ISO 14001:2015 e richiede la pubblicazione e l’aggiornamento periodico di una Dichiarazione Ambientale che riporti le informazioni e i dati significativi rispetto al proprio impatto ambientale, con particolare riferimento alle prestazioni relative all’energia, all’uso delle materie prime, all’utilizzo della risorsa idrica, alla gestione dei rifiuti e alle emissioni in atmosfera”.