#BeAhead

Scopri come vengono impiegati i nostri prodotti e il nostro modo di fare innovazione

26.03.2021

L’innovativo ponte danese Storstrøm Bridge sceglie l’acciaio Pittini

Per l’avveniristica struttura danese, destinata ad auto, treni e biciclette, sono stati scelti i rotoli Jumbo®.

Sei chilometri e mezzo di acciaio, per un ponte che sarà attraversato da una strada a due corsie, da un doppio binario ferroviario per treni ad alta velocità e da una corsia pedonale e ciclabile. Una volta ultimato, il nuovo “Storstrøm Bridge” sarà il terzo ponte più lungo della Danimarca. Il committente dell’iniziativa è la Danish Road Directorate del Ministero dei Trasporti della Danimarca e il valore complessivo del progetto è di circa 277 milioni di euro.

Un’opera colossale per la quale daranno il loro contributo di innovazione e know how alcune aziende selezionate internazionali. Tra queste il Gruppo Pittini, scelto come primo fornitore della società danese Lemvigh Müller: l’azienda si è aggiudicata la fornitura di 2.000 tonnellate di rotolo JUMBO® che saranno sagomate secondo i disegni di posa del lavoro.

Qualità. Disponibilità. Logistica. Essere in grado di soddisfare pienamente questi requisiti ha fatto sì che il cliente si affidasse al Gruppo Pittini. La capacità di offrire la rapida disponibilità di tutta la gamma e la possibilità di spedire il materiale via treno tramite vagoni coperti, così da preservare il prodotto dalla ruggine, hanno giocato un ruolo fondamentale in fase di valutazione. La scelta di trasportare i rotoli di acciaio via ferrovia è stata attuata anche in ottica eco-friendly, infatti uno dei requisiti di quest’importante opera è appunto l’impatto ambientale durante tutto l’arco di vita.

Non ultima, l’assoluta certezza di affidarsi ad un materiale con i più alti standard qualitativi, testimoniati anche dalla possibilità di documentare la completa tracciabilità dei processi produttivi. Il JUMBO® è inoltre un prodotto certificato EPD e permette di misurare l’intero impatto ambientale dell’opera, come richiesto dai più moderni criteri costruttivi in termini di sostenibilità.

Il nuovo “Storstrøm Bridge” collegherà le isole di Zealand e di Falster sul Mar Baltico e sostituirà il vecchio ponte, situato più ad est, risalente al 1937 e non più in grado di sostenere gli attuali volumi di traffico. Bastano pochi numeri per rendere l’idea: l’infrastruttura, una volta terminata, ospiterà due corsie stradali con un traffico previsto di circa 8mila vetture al giorno, due binari per il transito di treni ad alta velocità per passeggeri e merci (nell’ambito della linea ferroviaria Copenaghen-Amburgo) e una corsia pedonale e ciclabile.

Le 44 campate dei viadotti di accesso avranno una luce pari a 80 metri ciascuna, mentre le due campate centrali, strallate, saranno lunghe 160 metri ciascuna. I lavori saranno ultimati nella seconda metà del 2022.