#BeAhead

Scopri come vengono impiegati i nostri prodotti e il nostro modo di fare innovazione

01.12.2021

L’acciaio Pittini viaggia ad alta velocità

Il Gruppo Pittini contribuisce alla realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità che collegherà l'Europa all'Italia meridionale.

La linea alta velocità Napoli-Bari costituisce una parte importante del progetto europeo di trasporti sostenibili, conosciuto come TEN-T Trans European Network, ed è inserita nel corridoio ferroviario che collega il Nord Europa all’Italia meridionale.
Uno degli obiettivi più importanti di questo progetto è quello di trasferire il 50% del traffico che attualmente viaggia su gomma su rete ferroviaria. Costituisce anche un importante passo avanti per il traffico passeggeri: viaggiando a circa 200km/h il treno ad alta velocità collegherà i due capoluoghi in meno di due ore.

Ecco alcuni numeri della nuova linea AV/AC (alta velocità/alta capacità): 121km di linea a doppio binario, 9 gallerie per una lunghezza complessiva di 63km, 25 viadotti e 14 nuove stazioni.

Il costo complessivo dell’opera si aggira attorno ai 6,2 miliardi di euro. Entro il 2022, con il completamento delle prime tratte (Napoli-Cancello e Cancello-Frasso), partirà il primo collegamento diretto tra Napoli e Bari con successiva estensione dell’itinerario fino a Lecce e Taranto.

Per quanto riguarda il tratto Napoli-Cancello, l’importanza di questo intervento, è quello di portare l’attuale tracciato all’interno della nuova stazione di Afragola, disegnata dall’architetta Zaha Hadid, che diventerà così un importante polo di interscambio tra le linee regionali ed il sistema di alta velocità.
Gli interventi su questa tratta hanno riguardato anche la realizzazione di due nuove fermate e un nuovo hub, l’installazione di nuove tecnologie per la gestione della circolazione ferroviaria e l’eliminazione di 12 passaggi a livello.

Il Gruppo Pittini è stato scelto tra i partner per la realizzazione di questa prima tranche di lavori, con la fornitura di tralicci e barre. Sono stati infatti forniti al cliente Edil Fiorentini S.r.l., 700 tonnellate di tralicci. Oltre all’elevata qualità, l’ampia gamma di tralicci offerti dal Gruppo ha permesso di soddisfare tutte le esigenze del cantiere, soprattutto in termini di sicurezza e velocità di posa.
Nel corso dei lavori sono state inoltre utilizzate 10.000 tonnellate di barre, realizzate nello stabilimento di Siderpotenza, che grazie alla loro alta duttilità garantiscono la più alta sicurezza alle costruzioni in zona sismica.

In questo modo il Gruppo Pittini ha potuto dare il suo contributo alla linea ferroviaria che collegherà l’Europa alle sue profonde radici mediterranee.